Il desktop di Windows sulla scrivania di Ubuntu

Il classico amico che mi chiede di installargli Ubuntu, per motivi imperscrutabili vuole in genere tenersi anche Windows. La soluzione più semplice è installare Ubuntu in dual boot e abbandonare l’amico a sé stesso. In questo modo però quando accende Windows non potrà accedere ai file di Ubuntu. Non sarebbe più comodo se accendendo Windows si ritrovasse sul desktop le stesse cartelle e gli stessi file che ha sul desktop di Ubuntu? E lo stesso per le cartelle Scaricati (Downloads), Documenti, Musica, Video, Modelli, Pubblici, Immagini?

Io direi di sì, infatti questa è una delle prime cose che faccio dopo aver installato Ubuntu a qualcuno. Inoltre, la modifica permette di avere una partizione per Ubuntu più piccola, diciamo lo spazio sufficiente per i programmi che si prevede di installare (per stare tranquilli direi che una ventina di giga possono andar bene, se non si installano giochi che occupano troppo spazio).

Prima di iniziare faccio un paio di assunzioni per semplificare la faccenda:

  • In Windows, le cartelle utente si trovano sulla stessa partizione del sistema operativo. Sarebbe certo meglio fare una partizione con Windows e una seconda partizione con dati e cartelle utente di windows, ma….oggi non ho voglia.
  • Windows ha un solo utente, il proprietario del computer, e così sarà anche Ubuntu.
  • Ubiquity, il programma di installazione di Ubuntu, potrebbe già fare le cose che sto per dire, sinceramente non mi sono interessato, ma siccome la maggior parte delle volte non è stato in grado di riconoscermi gli utenti di windows per effettuare la migrazione delle impostazioni, do per scontato che non le faccia.

Dopo aver installato Ubuntu, per prima cosa dobbiamo fare in modo che la partizione di windows venga montata automaticamente ad ogni avvio:

gksudo gedit /etc/fstab

aggiungiamo una riga relativa alla partizione di windows:

UUID=9E755CFE4F5A9A3 /media/windows ntfs uid=1000,gid=1000,fmask=177,defaults 0 0

  • /media/windows: chiaramente bisogna poi creare la cartella con: sudo mkdir /media/windows
  • uid=1000 e gid=1000: sono lo user id e il group id dell’utente.
  • fmask=177: serve a togliere i permessi di esecuzione ai file, altrimenti quando si va ad aprire file di testo compare la finestra che chiede se eseguire o mostrare il file.

quindi apriamo il file di configurazione delle cartelle personali dell’utente:

gedit ~/.config/user-dirs.dirs

questo file si presenta all’incirca così:
XDG_DESKTOP_DIR="$HOME/Scrivania"
XDG_DOWNLOAD_DIR="$HOME/Scaricati"
XDG_TEMPLATES_DIR="$HOME/Modelli"
XDG_PUBLICSHARE_DIR="$HOME/Pubblici"
XDG_DOCUMENTS_DIR="$HOME/Documenti"
XDG_MUSIC_DIR="$HOME/Musica"
XDG_PICTURES_DIR="$HOME/Immagini"
XDG_VIDEOS_DIR="$HOME/Video"

la modifica è abbastanza semplice: a "$HOME/Scrivania" bisogna sostituire "/media/windows/Users/pippo/Desktop" se c'è windows vista (e presumo anche windows seven), oppure "/media/windows/Documents and Settings/pippo/Desktop" se c'è windows xp. E via così per le altre voci.

Fatto questo, possiamo eliminare i relativi segnalibri da Nautilus e sostituirli con dei segnalibri nuovi che puntino alle cartelle appena configurate. Anche le vecchie cartelle presenti nella home sono diventate inutili e si possono eliminare.

Fatto. Carino, no?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: